Home » Racconti » La sciamana: l’amore di Caterina Peri Bertoldi

La sciamana: l’amore di Caterina Peri Bertoldi

Simona da giorni quando si fermava in giardino
vedeva sempre un piccolo cane che guardava dal
cancello, siccome aveva anche lei una cagnetta
scherzava pensando a un cagnolino innamorato,
però incominciò a notare che era lì troppo spesso
così si abituò a portargli sempre qualcosa da
mangiare. Il cane mangiava come un affamato
ed allora Simona incominciò a fare pensieri
diversi: il primo fu quello di pensare che
sicuramente era uno di quei poveri cani che i
padroni abbandonano quando vanno in ferie;
allora aprì il cancello e lo ospitò nel suo giardino.
Il cane felice fece buona compagnia a Lola, la
cagnetta di Simona, mangiava sereno e giocava
felice, Simona però notava che ogni giorno a
un’ora determinata si metteva davanti al cancello
e rimaneva lì con gli occhi tristi come se
aspettasse l’arrivo di qualcuno. Simona
incominciò a curarlo e Pedro, così l’aveva
chiamato Simona, si fermava in quella posizione
per circa un’ora poi piano piano tornava in casa
e giocava con i nuovi padroni e con la Lola.
Simona avvisò conoscenti e amici di aver trovato
questo bel cane ma nessuno aveva idea di chi
fosse. Passò un po’ di tempo poi un’amica le disse
di aver sentito alla radio una persona che cercava
il suo cane e la descrizione che aveva fatto
corrispondeva esattamente a Pedro. Simona col
telefono che l’amica le aveva dato si mise in
contatto con la persona che cercava il cane e si
diedero un appuntamento per capire se il cane
era proprio quello; al primo appuntamento
Simona andò senza il cane perché voleva essere
sicura che quello fosse veramente il proprietario
del cane anche perché lei si era molto affezionata
a Pedro. All’appuntamento Simona incontra un
uomo veramente speciale, bello, simpatico,
interessante e avrete già capito che un po’ se ne
innamora. Dopo aver trascorso un po’ di tempo
cercando di conoscersi Simona invita Giordano
ad andare a casa sua per incontrare Pedro.
Giordano doppiamente felice accetta questo
invito felice di aver ritrovato il suo cane ma
anche di aver conosciuto una ragazza come
Simona. Arrivati a casa appena sceso in giardino
Pedro si precipita addosso a Giordano facendogli
una festa che non lasciava dubbi: Pedro era
proprio il Blob di Giordano ma Pedro dimostrò
al suo padrone che lui stava bene con Lola e che
non aveva nessuna intenzione di lasciarla.
Giordano stabilì con Simona che sarebbe passato
di lì ogni giorno per vedere il cane e
naturalmente invitò Simona a cena. Serata
romantica e giorno per giorno con la scusa di
vedere il cane i due incominciarono a
frequentarsi e si trovarono innamorati pazzi. Sì,
proprio così, veramente innamorati cani e
padroni innamorati. Giordano e Simona si
sposeranno in primavera e Pedro e Lola hanno
anche avuto una bella cucciolata. L’amore,
l’amore quanti bei danni fa…