Home » Attualità » Incontro con il Dott. Malacrinò: Sanident denti e psiche

Incontro con il Dott. Malacrinò: Sanident denti e psiche

img_5547

trattamenti-sanident

Perché i denti sono così importanti  nell’immaginario collettivo ?Si tratta di  un puro vanto estetico  oppure si nascondono aspetti psicologici più profondi nell’esibizione dei denti  a livello mimico facciale? Incontriamo   il Dott. Antonello Malacrinò , titolare di Sanident -centro medico  diagnostico polispecialistico –che ha soddisfatto molte curiosità in merito rivelandoci aspetti inediti del sorriso:

Dottore qual è il legame tra psicologia e odontoiatria?

“Si tratta di un legame profondo e poliedrico  : c’è psicologia nel modo in cui si accoglie il paziente , ma c’è psicologia anche nel dialogo che si cerca di instaurare con lui per comprendere le sue aspettative e delineare un  percorso che meglio soddisfi gli obbiettivi comuni ; inoltre c’è psicologia anche nel capire che tipo di atteggiamento il paziente avrà nella cura del proprio cavo orale e questo è indispensabile quando si stabilisce che tipo di intervento fare per garantire risultati duraturi nel tempo. Come vede Sanident riserva molto spazio per  ciò che riguarda il rapporto col paziente , anche sul versante educativo.”

In che senso ?

“Quando un paziente arriva da noi, dedichiamo uno spazio dedicato alla ‘home care’ , per insegnargli quelle procedure  pratiche che troppo spesso si danno per scontate e che invece fanno una grande differenza : spesso ad esempio si utilizza erroneamente lo spazzolino , tanto da usurare precocemente lo smalto.”

Capisco… invece tornando  alla psicologia ?

“Beh , innanzitutto Lei avrà notato che l’accoglienza è ricca di stimoli atti a facilitare  il relax: i suoni ,appositamente scelti ed accompagnati  alle immagini che scorrono di continuo sui monitor ,riducono fortemente le tensioni e questo aiuta molto . Ma non bisogna trascurare  tutto il corollario  simbolico legato ai denti e al sorriso che va oltre il linguaggio del corpo, peraltro di non  poca rilevanza .”

Di cosa si tratta esattamente ?

“Innanzitutto chi ha denti in cattive condizioni tende a privarsi del piacere di sorridere , serrando  le labbra  a comunicare chiusura ed ermetismo nei confronti dell’altro ; ci ha mai fatto caso? A sorridere  sono per lo più persone con denti sani e questo rappresenta  un enorme  vincolo nella comunicazione che può costringere e frustrare.  Inoltre c’è da dire che  l’atto comunicativo di  esibire  dei denti non riveste unicamente un ruolo  assertivo :  mostrare i denti può essere un atto difensivo , esattamente come accade per gli  animali.”

Strumento espressivo  oltre che funzionale : la conclusione è che non si può fare a meno dei denti ?

No. E non solo perché legati ad una masticazione corretta, che peraltro facilita tutto il processo digestivo. Qui parliamo di quanto l’aspetto simbolico di questa parte del nostro corpo sia sottovalutata e quanto in realtà rappresenti un punto di forza : con i denti si esprime l’aggressività oltre che la felicità ; in ogni caso è ritenuta una zona legata inconsciamente alla virilità e all’aspetto maschile dell’azione, della sopravvivenza. Ecco perché quando incontriamo una persona priva di denti ci impressiona particolarmente :  perché  la riteniamo inconsciamente  più debole,più indifesa.”

Più psicologia o antropologia?

Guardi, quando entriamo nel campo del simbolico è la passione per il mio lavoro che mi porta ad approfondire aspetti che solo apparentemente sembrano distanti dall’atto pratico. Lei pensi ad esempio nel bacio con  una persona che ruolo può avere l’esibizione di denti sani , o ancora  al detto ‘quella persona ha il dente avvelenato’. E’ chiaro che si parla di rappresentazioni  che ci pervengono dalla tradizione ,importantissime sia a livello individuale che sociale ; i denti sono indice di bellezza in chiunque , oltre ad essere a tutti gli effetti uno strumento prioritario per la nostra sopravvivenza: mordere correttamente significa  veicolare meglio il cibo.”

Tutto molto interessante …come incide tutto ciò a livello pratico?

Durante la fase anamnestica si cerca di ampliare le conoscenze del paziente in merito all’importanza di un sorriso sano e al fatto che denti usurati o in cattive condizioni significano un invecchiamento precoce anche nelle abitudini relazionali e individuali. Sanident si occupa da anni di tutto ciò perché è molto attento all’informazione con il paziente.”

Ringraziamo il Dott. Malacrinò; anche in questo incontro ci ha fatto capire , quanto sia grande il mondo che rotea intorno alla cura dei denti. Non solo medicina ed alta tecnologia, ma anche una grande attenzione al rapporto con i pazienti, che passa assolutamente attraverso, come abbiamo avuto modo di riflettere, la psicologia del comunicare, in modo da creare una giusta sintonizzazione che renda il rapporto con il dentista, il più tranquillo e sereno possibile e la paura sia solo un ricordo che ci farà, tanto per rimanere in tema, sorridere…”