Home » Benessere » i consigli del chirurgo estetico: Ritrovata giovinezza

i consigli del chirurgo estetico: Ritrovata giovinezza

Il caldo dell’estate limita significativamente i trattamenti cruenti e invasivi tesi a migliorare le lassità, il tono e la levigatezza cutanea. Le controindicazioni non sono strettamente legate agli interventi in sé, ma alla necessità di non esporsi direttamente al sole che, oltre ad allungare i tempi di guarigione, può vanificare i risultati, è chiaro che se invece dopo un’abrasione o un peeling o un trattamento con laser ablativo resurfacing o un lifting si  è disposti a proteggersi e non esporsi a fonti di calore per almeno un mese, non ci sono problemi.

Oggi però la tecnologia e le strategie per ridare una pelle giovane e liscia hanno messo a punto metodiche sia infiltrative che non ablative che danno risultati immediati e a lungo termine sorprendenti.

Il consiglio che viene dato in questo periodo per rimuovere il grigiore dell’inverno e del tempo è quello di sottoporsi a trattamenti di ultima generazione che sono efficaci e soprattutto duraturi senza essere invasivi ma addirittura terapeutici con effetti che si protraggono nel tempo: ci riferiamo ai trattamenti con Laser Frattale CO², la Radiofrequenza Non-Ablativa e il Trattamento Rigenerativo con Fattori di Crescita Piastrinici (PDGF).

  • Il laser frattale CO²  è una delle ultime frontiere nel

trattamento laser estensibile praticamente a tutto il corpo, che permette innanzitutto di selezionare il tipo di cute e di profondità su cui bisogna agire e soprattutto la capacità di scegliere il tipo di trattamento a seconda dei risultati che si vogliono ottenere. Il raggio laser infatti agisce a seconda della profondità da raggiungere per la risoluzione del problema: a livello della epidermide e del derma superficiale ad esempio per il trattamento delle rughe sottili, delle macchie cutanee superficiali e delle zone più delicate attorno alle palpebre,  nel derma profondo e nell’ipoderma per le cicatrici da acne, rughe più profonde, pigmentazioni cutanee più tenaci ma soprattutto per dare tono, tensione e turgore alla pelle grazie al surriscaldamento in profondità delle fibre collagene che vengono stimolate alla rigenerazione. A seconda delle condizioni della pelle i trattamenti vanno da 1 a 3 sedute a intervalli di 3 – 4 settimane e la durata del trattamento è di circa 15 minuti. Non è necessaria anestesia, tranne che una pomata ad effetto anestetico cutaneo ed un gel raffreddante, né ricoveri e gli effetti sono praticamente immediati. Dopo il trattamento può presentarsi un leggero rossore ed un modesto gonfiore che si risolve di solito in circa 3 giorni.

La radiofrequenza è una delle più recenti applicazioni nel campo del ringiovanimento cutaneo non – invasivo per trattare in modo efficace le rughe e le lassità del viso e del corpo dando un aspetto più levigato e giovanile.  Il principio con cui agisce la radiofrequenza è quello di trasmettere con precisione energia termica al derma (4 MHZ: radiofrequenza pura) per indurre una contrazione del collagene senza danneggiare l’epidermide, in altre parole, l’azione della radiofrequenza sui tessuti biologici determina un insulto termico che si traduce in una biostimolazione dei fibroblasti dovuto al meccanismo di riparazione del “danno” sottocutaneo: il risultato è immediato e percepibile già alla fine del primo trattamento e migliora nei mesi successivi poiché inizialmente il collagene si contrae e si rassoda ed in seguito la pelle inizierà a produrre nuovo collagene con un effetto di tensione e turgore. Durante il trattamento ambulatoriale non è necessaria anestesia né ricovero, si avverte solo una sensazione di calore e gli effetti immediati possono produrre un leggero gonfiore ed un arrossamento della cute che si risolve di solito in 3 -5 giorni che non precludono la ripresa immediata dell’attività. A seconda del tipo di pelle e di trattamento si può ripetere la seduta dopo 6-8 mesi.

Il Trattamento Rigenerativo con Fattori di Crescita Piastrinica, che personalmente ho incominciato ad usare già dal 1990 con risultati eccezionali, rientra nei trattamenti rigenerativi ambulatoriali per la “rigenerazione biologica dei tessuti” ed è ormai codificato sia nella preparazione sia negli effetti benefici. Viene usato, oltre che per trattamenti estetici anche per la cura delle ferite difficili, in oculistica per la riparazione di lesioni corneali e addirittura come collirio, in medicina sportiva per infiltrazioni intrarticolari, in ortopedia per la rigenerazione ossea, in odontostomatologia, chirurgia maxillo.facciale e molte altre.  La preparazione prevede un prelievo dal soggetto da trattare di sangue intero direttamente nelle provette a circuito chiuso, la centrifugazione, che separerà dal sangue il siero con il concentrato cellulare autologo (PRP), l’infiltrazione che produrrà, nelle sedi trattate una rigenerazione ed un modellamento tissutale per l’azione dei fattori di crescita. Gli effetti ed i vantaggi sono sicuri e privi di effetti collaterali quali possibili allergie o intolleranze essendo la “sostanza” naturale di derivazione umana-autologa cioè della stessa persona sulla quale viene utilizzato. E’ privo di tossicità per i tessuti su cui è applicato, stimola la rivascolarizzazione dei tessuti, la produzione di fibroblasti e di collagene, elastina e acido ialuronico. Non è richiesta anestesia, il trattamento è per infiltrazione sottocutanea o intradermica a seconda della profondità delle rughe o del problema da trattare, gli effetti sono immediati ed a lungo termine, l’attività può essere subito ripresa e sarà necessario, per mantenere i benefici, sottoporsi periodicamente a nuove sedute poiché…”il tempo passa e procura danni”. Il trattamento con Concentrati di Cellule Autologhe o Fattori di Crescita Piastrinici deve sottostare a norme giuridiche severe che regolano tutti i trattamenti con emocomponenti cioè: derivati del sangue, perciò l’ambulatorio deve essere autorizzato e convenzionato con una struttura clinica e sotto il controllo di un centro trasfusionale. Quindi

ATTENZIONE E… PRUDENZA !

Buone vacanze in bellezza ed arrivederci in autunno con nuove indicazioni di giovinezza.

Prof. Marianna Calogero

Direttore Scientifico Istituto Europeo Chirurgia Plastica Ricostruttiva Estetica

Galleria del Corso, 4 – Milano

Tel. +39-02.76022677

cell. 347.7147337

E-mail: info@mariannacalogero.eu

www.mariannacalogero.eu