Home » Attualità » Eye liner

Eye liner

Truccare gli occhi non è così semplice. Stendere l’ombretto, sfumarlo bene, mescolare i colori giusti, evitare l’effetto sparato o mascherone, passare il mascara senza impastrare le ciglia. Ci siamo rivolti a un’esperta per avere tutte le risposte, per ottenere uno sguardo seduttivo e impeccabile, di giorno come di sera. Lei è Sonia Di Cillo, deliziosa e preparatissima makeup artist di Shu Uemura, marchi tra i più celebri nella cosmesi.

Quali sono i colori ombretto per l’autunno-inverno?
Shu Uemura punta sui colori pastello: glicine, rosati. Poi ci sono delle tinte più scure in crema, per creare una base di profondità, abbinate a delle polveri cremose. Picchiettando si ottiene una saturazione maggiore e quindi un colore più scuro, mentre sfumando coi pennelli si ottiene una velatura. Applicando sotto l’ombretto in crema e sopra picchiettando la polvere, si crea una modularità diversa di cromaticità e allo stesso tempo una profondità maggiore e un colore più spiccato.

Eyeliner o matita?
Questa stagione si porta ancora dietro il ritorno degli Anni Cinquanta. Quindi una palpebra chiara, quasi color banana o appena ombrata, e un eyeliner dalla stesura assolutamente perfetta come nel mood di quell’epoca. Ma uscendo dal concetto burlesque, l’eyeliner si usa poco. Sì invece alla matita sfumata e alla palpebra quasi rarefatta, senza graficità. Solo ombre sfumate, occhi quasi fiabeschi, linee soft e dissimulate.

Dritte per fare bene la riga sull’occhio
Prima di tutto non bisogna tirare la palpebra verso l’esterno, come tendiamo a fare tutte, perché questo porta fisicamente la matita (o l’eyeliner) a scendere verso il basso. La palpebra piuttosto va tesa verso l’alto. Tirarla su nel punto esterno dell’arco sopraccigliare ci aiuta a fare la riga precisa. La matita va tracciata dal centro dell’iride fino alle ultime ciglia, ma le ultime due cigliette vanno lasciate libere. Mai arrivare fino alla fine della palpebra mobile, ma rimanere un po’ più all’interno. Se non si ha praticità si possono fare piccoli puntini e poi unirli. La matita comunque va sempre sfumata. L’eyeliner invece va steso lungo tutta la palpebra, con la punta inclinata a 45 gradi verso l’esterno.