Home » Buono a sapersi » EXPO BELLE ARTI CON NUMERI RECORD: BILANCIO DI UN’OPERAZIONE DI SUCCESSO.

EXPO BELLE ARTI CON NUMERI RECORD: BILANCIO DI UN’OPERAZIONE DI SUCCESSO.

Numeri da record per Expo Belle Arti di Regione Lombardia, il percorso artistico voluto e finanziato dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ideato ed elaborato dal Prof. Vittorio Sgarbi, ambasciatore delle Belle Arti per Expo, realizzato in collaborazione con le principali istituzioni culturali lombarde e  con la sponsorship di GiGroup.

Dieci percorsi espositivi partiti a maggio 2015, che hanno totalizzato ben 372.000 visitatori. Un  successo di pubblico che ha portato alla decisione di prorogare  alcune  mostre.

Tra queste Expo Arte Contemporanea presso Villa Bagatti Valsecchi a Varedo inaugurata il 19 giugno 2015 e prorogata fino al 29 novembre, visitata da oltre 16000 persone.

Altra proroga per il Museo della Follia ospitato a Mantova presso il Palazzo della Ragione, inaugurato il 18 maggio 2015 ha raggiunto quota 30.000 visitatori:  rimarrà aperto al pubblico fino al 10 gennaio 2016 invece di chiudere il 22 novembre 2015 come previsto.  Il Museo, nato da una idea di Vittorio Sgarbi, è realizzato da Giovanni Lettini, Sara Pallavicini, Stefano Morelli e Cesare Inzerillo. Una mostra unica nel suo genere, che lascia il segno dove passa. Il Museo della Follia, infatti, prima di approdare a Mantova, è stato ospitato nel 2012 a Matera, città poi scelta come Capitale europea della cultura 2019. Mantova, attuale sede della mostra, è stata invece designata Capitale italiana della cultura 2016.

Una sezione espositiva del “Museo della Follia” è costituita da una grande mostra antologica dedicata ai due artisti. L’iniziativa presenta 190 opere di Antonio Ligabue, di cui 12 dipinti e 2 disegni inediti provenienti da collezioni private. Di Ghizzardi sono presenti 37 opere mai esposte e pubblicate prima. Terza proroga per la mostra fotografica del Padiglione Architettura presso il Grattacielo Pirelli  inaugurata il 5 Maggio 2015 e che si chiuderà  il primo dicembre. Ad oggi ha totalizzato 25.000 visitatori.

Il Progetto Expo Belle arti si avvia dunque alla conclusione centrando gli obiettivi: promuovere e valorizzare il patrimonio culturale lombardo attraverso un  fitto programma di attività ed eventi culturali di alto profilo, che hanno conquistato il favore dei cittadini lombardi e dei turisti che hanno risposto con i numeri  all’appello.

image001

Eccoli riassunti nel dettaglio.

25.000 visitatori per il «Padiglione Architettura» presso il Grattacielo Pirelli il primo ad essere inaugurato il 5 Maggio e che si chiuderà dunque il primo dicembre.
30.000 presenze per  il «Museo della Follia» a Mantova presso il Palazzo della Ragione inaugurato il 18 maggio 2015 e prorogato al 10 gennaio 2016.
22.000 presenze per la Villa Reale a Monza che ha  ospitato il «Padiglione Leonardo» e l’affascinante «Bella Principessa» di Leonardo Da Vinci. Dal 20 maggio al 30 settembre 2015.

174.000 visitatori alla chiesa di San Gottardo in Corte dove sono state esposte nove splendide statue di Giovanni e Nicola Pisano. Dal 16 giugno al 31 ottobre 2015.
16.000 visitatori per  «Expo Arte Contemporanea» ospitata presso Villa Bagatti Valsecchi partita il 19 giugno e prorogata al 29 novembre 2015, seguita  pochi giorni dopo dall’inaugurazione del  «Padiglione Rinascimento»
presso il Museo Bagatti Valsecchi che ha sfiorato le 15000 presenze con il trittico ricomposto di Antonello da Messina.

A metà luglio e’ stata la volta del Vittoriale degli Italiani, splendida dimora dannunziana, che  ha ospitato la singolare mostra «Anima e Materia. Gli scultori di d’Annunzio» che ha conquistato  oltre 76000 visitatori. Dal 17 luglio 2015 al 31 ottobre 2015

Per finire Palazzo Clerici aperto al pubblico il 3 agosto che in solo mese (ha chiuso il 6 settembre) ha richiamato più di 8.000 visitatori pronti ad ammirare i meravigliosi affreschi del Tiepolo ivi presenti ed  «Expo Belle Arti a Palazzo Isimbardi», aperto il 15 settembre, un percorso articolato che ha richiamato ad oggi quasi  6000 visitatori e che rimarrà aperto fino al 30 novembre 2015.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *